Over the last thirty years, the arrival of a large number of foreign people has had a considerable impact on Italian society. Consequently, the national school system has been greatly affected, seen in daily life at Italian schools. Since the 2017/2018 school year, for the first time, teachers who had successfully completed a structured course on teaching Italian as a second language were included in Italian public school staff. For a long time, Italian public schools did not have highly qualified staff able to face problems linked to learning Italian as a second language. For this reason, the recruitment of A23 teachers can be considered key. This paper focuses on the major steps that led to the inclusion of professionals qualified to teach Lingua italiana per discenti di lingua straniera. in Italian public schools.

Nel corso degli ultimi trent’anni la crescente presenza di studentesse e studenti neoarrivati, immigrati e figli di genitori immigrati ha fortemente influenzato la società italiana e ha impegnato il sistema scolastico al fine di favorire la loro integrazione linguistica e sociale. Nonostante nel corso degli ultimi decenni il numero delle studentesse e degli studenti alloglotti sia aumentato sensibilmente, solo a partire dall’anno scolastico 2017/2018 è stata introdotta la figura del docente di Lingua italiana per discenti di lingua straniera. L’assenza di docenti esperti e competenti nell’ambito della didattica dell’italiano L2, infatti, ha a lungo caratterizzato gli interventi di integrazione linguistica rivolti agli studenti alloglotti. Per questo motivo l’istituzionalizzazione della classe di concorso A23-Lingua italiana per discenti di lingua straniera è un momento fondamentale per il riconoscimento istituzionale dell’insegnamento dell’italiano L2 nella scuola pubblica. Il presente contributo si propone di ripercorrere le diverse tappe che hanno portato al primo inserimento dei docenti della classe di concorso A23 e mette in luce i problemi e le criticità emerse durante i primi tre anni scolastici di servizio.

Breve storia della classe di concorso A23 – Lingua italiana per discenti di lingua straniera

Deiana Igor;Spina Stefania
2020

Abstract

Nel corso degli ultimi trent’anni la crescente presenza di studentesse e studenti neoarrivati, immigrati e figli di genitori immigrati ha fortemente influenzato la società italiana e ha impegnato il sistema scolastico al fine di favorire la loro integrazione linguistica e sociale. Nonostante nel corso degli ultimi decenni il numero delle studentesse e degli studenti alloglotti sia aumentato sensibilmente, solo a partire dall’anno scolastico 2017/2018 è stata introdotta la figura del docente di Lingua italiana per discenti di lingua straniera. L’assenza di docenti esperti e competenti nell’ambito della didattica dell’italiano L2, infatti, ha a lungo caratterizzato gli interventi di integrazione linguistica rivolti agli studenti alloglotti. Per questo motivo l’istituzionalizzazione della classe di concorso A23-Lingua italiana per discenti di lingua straniera è un momento fondamentale per il riconoscimento istituzionale dell’insegnamento dell’italiano L2 nella scuola pubblica. Il presente contributo si propone di ripercorrere le diverse tappe che hanno portato al primo inserimento dei docenti della classe di concorso A23 e mette in luce i problemi e le criticità emerse durante i primi tre anni scolastici di servizio.
Over the last thirty years, the arrival of a large number of foreign people has had a considerable impact on Italian society. Consequently, the national school system has been greatly affected, seen in daily life at Italian schools. Since the 2017/2018 school year, for the first time, teachers who had successfully completed a structured course on teaching Italian as a second language were included in Italian public school staff. For a long time, Italian public schools did not have highly qualified staff able to face problems linked to learning Italian as a second language. For this reason, the recruitment of A23 teachers can be considered key. This paper focuses on the major steps that led to the inclusion of professionals qualified to teach Lingua italiana per discenti di lingua straniera. in Italian public schools.
Italian L2, teacher training, Italian second Language teaching, Adult education,
italiano L2, docenti A23, CPIA, formazione docenti, didattica dell'italiano L2,
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Breve storia della classe di concorso A23 – Lingua italiana per discenti di lingua straniera.pdf

accesso aperto

Descrizione: Articolo principale
Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Creative commons
Dimensione 499.27 kB
Formato Adobe PDF
499.27 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.12071/27345
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact