La cortesia è uno degli ambiti più esposti al rischio di fraintendimenti interculturali. Le regole di cortesia costituiscono parte integrante dello stile di comunicazione specifico di una cultura e derivano direttamente dai valori da questa sentiti come prioritari. Tuttavia, in genere, i parlanti non si rendono conto del come il loro modo di parlare sia socialmente e culturalmente determinato, di come particolari «modi di parlare» siano basati su particolari «modi di vedere» il mondo, la società e i rapporti interpersonali. L’uso errato degli esponenti linguistici della cortesia può rappresentare un ostacolo nella comunicazione tra parlanti appartenenti a culture diverse, soprattutto in contesti (come quelli lavorativi o accademici) nei quali si è meno inclini a tollerare il mancato rispetto della politeness linguistica. Varie ricerche dimostrano che gli apprendenti di una L2, in assenza di un’istruzione esplicita, faticano a raggiungere un comportamento adeguato dal punto di vista pragmalinguistico e sociopragmatico. Quindi, nei percorsi di educazione linguistica è fondamentale garantire uno spazio adeguato all’insegnamento delle forme di cortesia e allo sviluppo della consapevolezza delle differenze tra le convenzioni di cortesia nella L1 e nella L2.

Cortesia e intercultura nell’insegnamento dell’italiano L2

Samu B.
2021

Abstract

La cortesia è uno degli ambiti più esposti al rischio di fraintendimenti interculturali. Le regole di cortesia costituiscono parte integrante dello stile di comunicazione specifico di una cultura e derivano direttamente dai valori da questa sentiti come prioritari. Tuttavia, in genere, i parlanti non si rendono conto del come il loro modo di parlare sia socialmente e culturalmente determinato, di come particolari «modi di parlare» siano basati su particolari «modi di vedere» il mondo, la società e i rapporti interpersonali. L’uso errato degli esponenti linguistici della cortesia può rappresentare un ostacolo nella comunicazione tra parlanti appartenenti a culture diverse, soprattutto in contesti (come quelli lavorativi o accademici) nei quali si è meno inclini a tollerare il mancato rispetto della politeness linguistica. Varie ricerche dimostrano che gli apprendenti di una L2, in assenza di un’istruzione esplicita, faticano a raggiungere un comportamento adeguato dal punto di vista pragmalinguistico e sociopragmatico. Quindi, nei percorsi di educazione linguistica è fondamentale garantire uno spazio adeguato all’insegnamento delle forme di cortesia e allo sviluppo della consapevolezza delle differenze tra le convenzioni di cortesia nella L1 e nella L2.
cortesia, competenza pragmatica, competenza interculturale, italiano L2
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Samu 2021 Cortesia.pdf

non disponibili

Descrizione: Articolo principale
Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso chiuso
Dimensione 2.91 MB
Formato Adobe PDF
2.91 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.12071/26585
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact