Questo contributo ha l’obiettivo di indagare le tendenze recenti della ne- gazione italiana tramite frase scissa, per quanto riguarda la sua struttura, le sue funzioni e la sua diffusione, in particolare rispetto alla negazione di frase non marcata non. Abbinando l’osservazione e il confronto di dati estratti da corpora con metodologie statistiche multifattoriali, lo studio mostra che la costruzione è dotata di una notevole versatilità pragmatica, sintattica e nella distribuzione dell’informazione, che consentono di mettere in rilievo speci- fici elementi della frase negativa e la rendono una risorsa preziosa, specie nel parlato informale.

Io non è che non me ne frega niente: tendenze recenti della negazione tramite frase scissa

Spina S
2019

Abstract

Questo contributo ha l’obiettivo di indagare le tendenze recenti della ne- gazione italiana tramite frase scissa, per quanto riguarda la sua struttura, le sue funzioni e la sua diffusione, in particolare rispetto alla negazione di frase non marcata non. Abbinando l’osservazione e il confronto di dati estratti da corpora con metodologie statistiche multifattoriali, lo studio mostra che la costruzione è dotata di una notevole versatilità pragmatica, sintattica e nella distribuzione dell’informazione, che consentono di mettere in rilievo speci- fici elementi della frase negativa e la rendono una risorsa preziosa, specie nel parlato informale.
978-88-97657-33-0
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
006_Spina_Atti_SLI_LII_Berna.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Creative commons
Dimensione 464.91 kB
Formato Adobe PDF
464.91 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12071/14903
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact