L'imperativo in italiano e l'acquisizione di questo modo verbale sono relativamente poco studiati. Questo studio intende sottolineare, da un lato, la differenza tra gli usi definiti prototipici nella letteratura e quelli effettivi in italiano contemporaneo. Su queste basi si esamina l'acquisizione dell'imperativo in italiano L2 da parte di apprendenti anglofoni. I dati ricavati da un corpus di apprendenti specifico dimostrano che l'imperativo in italiano L2 è appreso tardi e con molte difficoltà. In più, gli apprendenti di competenza più elevata che padroneggiano la forma dell'imperativo lo usano meno rispetto agli apprendenti meno competenti. I motivi della difficoltà dell'acquisizione dell'imperativo e della tendenza a non utilizzarlo vanno cercati, da un lato, nella marcatezza morfologica di alcuni elementi del paradigma verbale, e dall'altro nel suo uso effettivo che si distanzia radicalmente dalla funzione del comando e che fa avvicinare le forme imperativali più frequenti ai regolatori di interazione, tendenzialmente invariabili.

L’acquisizione dell’imperativo in italiano L2: analisi di un corpus di apprendenti anglofoni

Samu, B.
2017

Abstract

L'imperativo in italiano e l'acquisizione di questo modo verbale sono relativamente poco studiati. Questo studio intende sottolineare, da un lato, la differenza tra gli usi definiti prototipici nella letteratura e quelli effettivi in italiano contemporaneo. Su queste basi si esamina l'acquisizione dell'imperativo in italiano L2 da parte di apprendenti anglofoni. I dati ricavati da un corpus di apprendenti specifico dimostrano che l'imperativo in italiano L2 è appreso tardi e con molte difficoltà. In più, gli apprendenti di competenza più elevata che padroneggiano la forma dell'imperativo lo usano meno rispetto agli apprendenti meno competenti. I motivi della difficoltà dell'acquisizione dell'imperativo e della tendenza a non utilizzarlo vanno cercati, da un lato, nella marcatezza morfologica di alcuni elementi del paradigma verbale, e dall'altro nel suo uso effettivo che si distanzia radicalmente dalla funzione del comando e che fa avvicinare le forme imperativali più frequenti ai regolatori di interazione, tendenzialmente invariabili.
imperativo, acquisizione dell'italiano L2, corpus di apprendenti, marcatezza sociopragmatica, cortesia, marcatori sociopragmatici
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Samu_4.1.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Creative commons
Dimensione 775.98 kB
Formato Adobe PDF
775.98 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12071/14143
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact