Arte contemporanea, ricerca, sfera pubblica: una connessione necessaria