Le dichiarazioni di incompatibilità negli ordinamenti di matrice anglosassone