In the complex digital ecosystem, the ability to understand the techno-socio-economic context within which organisations operate is critical. ‘Digital Sociology’, an innovative branch of Sociology, provides interpretative tools to observe under an original perspective strategic, organizational and marketing phenomena to help organisations in identifying competitive advantages at zero cost. The connectivity texture of the digital ecosystem reflected into the organicistic-biological pattern determines an evolution of the traditional paradigms ruling the organisational environment, resulting in a shift from ‘verticality’ to ‘horizontality’. This evolution works across industries, organisational profiles, processes and products, marketing strategies, organisational models. Topcoder, a native digital company, stigmatises the ‘organic-cell model’ providing useful cues to graft ‘native digital’ dimensions within ‘old economy’ or mixed organisations. This may take place by integrating new ICT technologies to activate new processes or improve the existing ones in terms of processes acceleration or reduction of resources employment. Crowdsourcing, cross-disciplinary team-building, bottom-up co-partecipation, co-petition are just some examples tackled in the present paper.

Nel complesso ecosistema digitale, è requisito imprescindibile sviluppare la capacità di comprendere il contesto tecno-socio-economico entro cui le organizzazioni operano. La ‘Digital Sociology’ fornisce strumenti interpretativi per osservare da una prospettiva innovativa fenomeni a carattere strategico, organizzativo e di marketing al fine di individuare, a costo zero, vantaggi competitivi per le aziende. Il carattere di organicità o interconnessione dell’ecosistema digitale proprio del modello biologico-organicistico determina un’evoluzione dei tradizionali paradigmi dominanti l’ambiente organizzativo riscontrabile in un passaggio da verticalità ad orizzontalità. Questa evoluzione è rilevabile nei processi e nei prodotti, nei settori di mercato, nei profili organizzativi, nelle strategie di marketing, nei modelli organizzativi. TopCoder, azienda nativa digitale, rappresenta un caso esemplare di organizzazione a cellula-organica da cui trarre spunti utili per innestare dimensioni ‘native digitali’ in organizzazioni ‘old economy’ o miste. Ciò può avvenire utilizzando le nuove tecnologie ICT per attivare nuovi processi o migliorare gli esistenti in termini di velocizzazione o riduzione dell’impiego di risorse. Crowdsourcing, team-building cross-disciplinare, co-partecipazione bottom-up, co-petizione ne sono solo alcuni esempi illustrati nel presente lavoro.

L'evoluzione dei modelli organizzativi nell'ecosistema digitale

Padua D
2017

Abstract

Nel complesso ecosistema digitale, è requisito imprescindibile sviluppare la capacità di comprendere il contesto tecno-socio-economico entro cui le organizzazioni operano. La ‘Digital Sociology’ fornisce strumenti interpretativi per osservare da una prospettiva innovativa fenomeni a carattere strategico, organizzativo e di marketing al fine di individuare, a costo zero, vantaggi competitivi per le aziende. Il carattere di organicità o interconnessione dell’ecosistema digitale proprio del modello biologico-organicistico determina un’evoluzione dei tradizionali paradigmi dominanti l’ambiente organizzativo riscontrabile in un passaggio da verticalità ad orizzontalità. Questa evoluzione è rilevabile nei processi e nei prodotti, nei settori di mercato, nei profili organizzativi, nelle strategie di marketing, nei modelli organizzativi. TopCoder, azienda nativa digitale, rappresenta un caso esemplare di organizzazione a cellula-organica da cui trarre spunti utili per innestare dimensioni ‘native digitali’ in organizzazioni ‘old economy’ o miste. Ciò può avvenire utilizzando le nuove tecnologie ICT per attivare nuovi processi o migliorare gli esistenti in termini di velocizzazione o riduzione dell’impiego di risorse. Crowdsourcing, team-building cross-disciplinare, co-partecipazione bottom-up, co-petizione ne sono solo alcuni esempi illustrati nel presente lavoro.
In the complex digital ecosystem, the ability to understand the techno-socio-economic context within which organisations operate is critical. ‘Digital Sociology’, an innovative branch of Sociology, provides interpretative tools to observe under an original perspective strategic, organizational and marketing phenomena to help organisations in identifying competitive advantages at zero cost. The connectivity texture of the digital ecosystem reflected into the organicistic-biological pattern determines an evolution of the traditional paradigms ruling the organisational environment, resulting in a shift from ‘verticality’ to ‘horizontality’. This evolution works across industries, organisational profiles, processes and products, marketing strategies, organisational models. Topcoder, a native digital company, stigmatises the ‘organic-cell model’ providing useful cues to graft ‘native digital’ dimensions within ‘old economy’ or mixed organisations. This may take place by integrating new ICT technologies to activate new processes or improve the existing ones in terms of processes acceleration or reduction of resources employment. Crowdsourcing, cross-disciplinary team-building, bottom-up co-partecipation, co-petition are just some examples tackled in the present paper.
ecosistema digitale, organizzazioni digitali, crowdsourcing, paradigmi digitali.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Sviluppoeorganizzazione1+2+3.pdf

non disponibili

Licenza: Non specificato
Dimensione 1.65 MB
Formato Adobe PDF
1.65 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.12071/800
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact