Perché è sbagliato classificare l’arte contemporanea come “spettacolo”. Sul progetto di riforma del Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo (MiBACT)

Dantini M
2014

arte contemporanea, politiche culturali, ricerca, formazione, spettacolo, marketing
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
perche-e-sbagliato-classificare-larte-contemporanea-come-spettacolo-sul-progetto-di-riforma-del-ministero-dei-beni-e-delle-attivita-culturali-mibact.pdf

non disponibili

Licenza: Non specificato
Dimensione 360.54 kB
Formato Adobe PDF
360.54 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.12071/490
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact