This paper focuses, starting from the “Silloge linguistica” dedicated to the memory of Graziadio Isaia Ascoli in the first centenary of his birth (1929), on the orientation taken towards the new directions of European linguistics by two groups of Ascolian epigones, and then tackles the theme, still rough, of the permeability between linguistics and ideology in the age of conflicting nationalisms. In fact, due to the changed political-cultural climate - and apart from some significant exceptions - neither the “orthodox” nor the “heterodox” branch of the Ascolian school was “able to gather and develop adequately the democratic and Enlightenment spirit” of the master (Timpanaro).

Il contributo mette a fuoco, a partire dalla “Silloge linguistica” dedicata alla memoria di G. I. Ascoli nel primo centenario della nascita (1929), l’orientamento assunto nei confronti dei nuovi indirizzi della linguistica europea da due gruppi di epigoni ascoliani, per affrontare poi il tema, ancora scabroso, della permeabilità tra linguistica e ideologia nell’età dei nazionalismi in conflitto. Infatti, a causa del mutato clima politico-culturale – e a parte qualche pur significativa eccezione – né il ramo “ortodosso” né quello “eterodosso” della scuola ascoliana fu «in grado di raccogliere e sviluppare adeguatamente lo spirito democratico e illuminista» del maestro (Timpanaro).

Tra scienza e nazionalismo: gli epigoni ascoliani e la linguistica europea del Novecento

Covino, S.
2018

Abstract

Il contributo mette a fuoco, a partire dalla “Silloge linguistica” dedicata alla memoria di G. I. Ascoli nel primo centenario della nascita (1929), l’orientamento assunto nei confronti dei nuovi indirizzi della linguistica europea da due gruppi di epigoni ascoliani, per affrontare poi il tema, ancora scabroso, della permeabilità tra linguistica e ideologia nell’età dei nazionalismi in conflitto. Infatti, a causa del mutato clima politico-culturale – e a parte qualche pur significativa eccezione – né il ramo “ortodosso” né quello “eterodosso” della scuola ascoliana fu «in grado di raccogliere e sviluppare adeguatamente lo spirito democratico e illuminista» del maestro (Timpanaro).
978-88-6897-138-0
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
SLI_50_Congresso_COVINO_estratto completo.pdf

accesso aperto

Descrizione: Articolo principale
Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Creative commons
Dimensione 179.24 kB
Formato Adobe PDF
179.24 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12071/2225
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact