La serie labiovelare micenea: indizi di variazione diastratica?