A partire da Lo sguardo e l’evento. I media, la memoria, il cinema di Marco Dinoi, il testo indaga il governo mediatico dello sguardo. Al controllo attraverso la libertà che il mediatico punta a gestire, come il cinema spettacolare, il testo – che discute gli aspetti filosofico-politici del libro di Dinoi - oppone quel cinema critico che è stato capace di valorizzare l’eccedenza dello sguardo, ossia l’elemento sfuggente che lo sguardo sa opporre alla presa dei dispositivi che ne funzionalizzano l’azione.

L’eccedenza dello sguardo. Per una microfisica dell’immagine. A partire da Lo sguardo e l’evento di Marco Dinoi

Alessandro Simoncini
2009

Abstract

A partire da Lo sguardo e l’evento. I media, la memoria, il cinema di Marco Dinoi, il testo indaga il governo mediatico dello sguardo. Al controllo attraverso la libertà che il mediatico punta a gestire, come il cinema spettacolare, il testo – che discute gli aspetti filosofico-politici del libro di Dinoi - oppone quel cinema critico che è stato capace di valorizzare l’eccedenza dello sguardo, ossia l’elemento sfuggente che lo sguardo sa opporre alla presa dei dispositivi che ne funzionalizzano l’azione.
Marco Dinoi, governo attraverso la libertà, cinema critico, memoria, eccedenza dello sguardo, dispositivi di potere
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
L'eccedenza dello sguardo pdf tysm.pdf

non disponibili

Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso chiuso
Dimensione 422.99 kB
Formato Adobe PDF
422.99 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12071/20031
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact