Rilevandone le difficoltà nel restituire un’immagine sintetica e penetrante del capitalismo - perché questo non è un oggetto fuori dal Sé ma è un tutto che circonda il Sé -, il testo riflette sul cinema che ha cercato di metterne in immagini la crisi. Di fronte all’oggettiva impossibilità di cogliere il cuore dell’oggetto – questa la tesi -, la rappresentazione cinematografica sembra avere ripiegato, mettendo in forma una costellazione di tracce che indicano ciò che non può essere mostrato direttamente. Gli esempi analizzati sono Cosmopolis di David Cronenberg e The Wolf of Wall Street di Martin Scorsese.

Sulle tracce del capitale. Immagini del capitalismo nel cinema della crisi

SImoncini Alessandro
2017

Abstract

Rilevandone le difficoltà nel restituire un’immagine sintetica e penetrante del capitalismo - perché questo non è un oggetto fuori dal Sé ma è un tutto che circonda il Sé -, il testo riflette sul cinema che ha cercato di metterne in immagini la crisi. Di fronte all’oggettiva impossibilità di cogliere il cuore dell’oggetto – questa la tesi -, la rappresentazione cinematografica sembra avere ripiegato, mettendo in forma una costellazione di tracce che indicano ciò che non può essere mostrato direttamente. Gli esempi analizzati sono Cosmopolis di David Cronenberg e The Wolf of Wall Street di Martin Scorsese.
cinema, crisi, capitalismo, Cosmopolis, David Cronenberg, The Wolf of Wall Street, Martin Scorsese.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Sulle tracce del capitale Critica marxista.pdf

non disponibili

Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso chiuso
Dimensione 5.85 MB
Formato Adobe PDF
5.85 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12071/19947
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact