Il saggio affronta la questione della diplomazia parallela del fascismo verso la Germania dalla Repubblica di Weimar fino al nazismo. Il saggio si concentra, in particolare, sulla figura di Giuseppe Renzetti, il quale ebbe un ruolo importante nella complessa dialettica Mussolini-Hitler. Attraverso un'analisi critica delle fonti e della letteratura, il saggio opera un ridimensionamento della figura di Renzetti rispetto all'idea iniziale proposta dalla storiografia defeliciana.

Il maggiore Roma-Berlino. L'attività di collegamento di Giuseppe Renzetti fra Mussolini e Hitler

NIGLIA F
2002

Abstract

Il saggio affronta la questione della diplomazia parallela del fascismo verso la Germania dalla Repubblica di Weimar fino al nazismo. Il saggio si concentra, in particolare, sulla figura di Giuseppe Renzetti, il quale ebbe un ruolo importante nella complessa dialettica Mussolini-Hitler. Attraverso un'analisi critica delle fonti e della letteratura, il saggio opera un ridimensionamento della figura di Renzetti rispetto all'idea iniziale proposta dalla storiografia defeliciana.
Politica estera italiana, diplomazia parallela, fascismo, rapporti italo-tedeschi
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
STORIA_CONTEMPORANEA_VOL_4_ANNO_4_NIGLIA.pdf

non disponibili

Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso chiuso
Dimensione 8.38 MB
Formato Adobe PDF
8.38 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12071/14698
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact