Nuove mappe per territori sempre mutevoli: passeggiate esplorative tra odeporica e informatica