Le Arti, nello scrivere i loro statuti e le matricole, utilizzarono sia il latino che il volgare, soprattutto per quelle parti che riguardavano la vita quotidiana

La lingua degli Statuti

Mori A
2001-01-01

Abstract

Le Arti, nello scrivere i loro statuti e le matricole, utilizzarono sia il latino che il volgare, soprattutto per quelle parti che riguardavano la vita quotidiana
88-85330-91-6
Matricole; Perugia; Lessico
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.12071/1992
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact