Lo stato sociale nel pensiero critico degli anni Sessanta e Settanta: Foucault e Marcuse