Su Tartu-Mosca, la semiotica, la cultura. Dal romanzo in lettere di Lotman e Uspenskij