Con la lezione inaugurale dell'Accademia ferrarese Torquato Tasso marca l'importante della forma "lezione" sperimentata da Della Casa e Benedetto Varchi e segna un punto di non ritorno sulla fondazione del genere lirico e le discussioni teoriche scaturite dalla diffusione della Poetica aristotelica e dal successo del petrarchismo. Così come la consapevolezza del moderno si fonda sull'antico concetto della gravitas e del principio classico dell'ars est celare artem.

Tasso conferenziere 1567. L'invenzione della lirica

CALITTI F
2011

Abstract

Con la lezione inaugurale dell'Accademia ferrarese Torquato Tasso marca l'importante della forma "lezione" sperimentata da Della Casa e Benedetto Varchi e segna un punto di non ritorno sulla fondazione del genere lirico e le discussioni teoriche scaturite dalla diffusione della Poetica aristotelica e dal successo del petrarchismo. Così come la consapevolezza del moderno si fonda sull'antico concetto della gravitas e del principio classico dell'ars est celare artem.
978-88-06-18900-6
Lirica del 500; Torquato Tasso; Giovanni Della Casa; Benedetto Varchi; petrarchismo
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
12 Calitti, L'invenzione della lirica Tasso in Atlante.pdf

non disponibili

Licenza: Non specificato
Dimensione 214.94 kB
Formato Adobe PDF
214.94 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12071/1905
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact