The essay analyzes the devices developed by some research laboratories in the last ten years to be used mainly in media landscape, in order to facilitate the bodily involvement and the simulation of the human sensory system, in particular the tactile sense. The text talks about different kinds of devices: the haptic bodysuits or the suits used to motion control, the virtual reality platform or treadmills that capture and simulate body-motion and movement, the machines or the technological gloves that expand or simulate the most complex tactile sensations, those related to the sense of touch with one’s hands. The essay finally studies some devices which attempt to remind or recreate a multi-sensory effect. The indisputable potential of these devices to activate an immersion of the body of the viewers in a media experience is recognized, but the paper tries also to point out the possible problematic nature of some uses of these devices, from an ethical or technical viewpoint.

Nel saggio si analizzano alcuni dispositivi realizzati, talvolta come prototipi, in laboratori di ricerca di società legate alla tecnologia, con lo scopo di favorire il coinvolgimento corporeo e la simulazione del sistema sensoriale umano in uno spazio mediale, in particolar modo del senso del tatto. Nel testo si analizzano diversi tipi di dispositivi: le tute aptiche usate per il motion control, le piattaforme o tapis roulant che catturano e simulano i movimenti corporei e soprattutto quelli degli arti inferiori, le macchine o i guanti tecnologici che espandono o simulano le sensazioni tattili più complesse, quelle collegate alla sensazione del “tocco” con una singola mano. In ultimo si indagano i manufatti tecnologici che provano a riprodurre un approccio multisensoriale. In conclusione si prova a segnalare sia il potenziale di questi dispositivi nell’attivare una piena immersione del fruitore nella rappresentazione mediale, che le possibili implicazioni negative di tipo etico o da un punto di vista tecnico.

Touch me, hit me, kill me! Wearable, Haptic and Multisensorial Devices as Tools for a New Bodily Spectatorship

Giordano, Federico Umberto
2017

Abstract

Nel saggio si analizzano alcuni dispositivi realizzati, talvolta come prototipi, in laboratori di ricerca di società legate alla tecnologia, con lo scopo di favorire il coinvolgimento corporeo e la simulazione del sistema sensoriale umano in uno spazio mediale, in particolar modo del senso del tatto. Nel testo si analizzano diversi tipi di dispositivi: le tute aptiche usate per il motion control, le piattaforme o tapis roulant che catturano e simulano i movimenti corporei e soprattutto quelli degli arti inferiori, le macchine o i guanti tecnologici che espandono o simulano le sensazioni tattili più complesse, quelle collegate alla sensazione del “tocco” con una singola mano. In ultimo si indagano i manufatti tecnologici che provano a riprodurre un approccio multisensoriale. In conclusione si prova a segnalare sia il potenziale di questi dispositivi nell’attivare una piena immersione del fruitore nella rappresentazione mediale, che le possibili implicazioni negative di tipo etico o da un punto di vista tecnico.
9788869771095
The essay analyzes the devices developed by some research laboratories in the last ten years to be used mainly in media landscape, in order to facilitate the bodily involvement and the simulation of the human sensory system, in particular the tactile sense. The text talks about different kinds of devices: the haptic bodysuits or the suits used to motion control, the virtual reality platform or treadmills that capture and simulate body-motion and movement, the machines or the technological gloves that expand or simulate the most complex tactile sensations, those related to the sense of touch with one’s hands. The essay finally studies some devices which attempt to remind or recreate a multi-sensory effect. The indisputable potential of these devices to activate an immersion of the body of the viewers in a media experience is recognized, but the paper tries also to point out the possible problematic nature of some uses of these devices, from an ethical or technical viewpoint.
Body and new media, embodiement, haptic devices, viewers and multi-sensory effect
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
14- Giordano Brodesco Body images DEF(1).compressed.pdf

non disponibili

Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso chiuso
Dimensione 1.53 MB
Formato Adobe PDF
1.53 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.12071/16467
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact