Geografia e corpo nel romanzo di Gerolamo Aspri