In un periodo in cui domina l’incertezza in tutti gli ambiti del pensare e dell’agire umano, l’esigenza dei consumatori di reperire informazioni corrette sugli acquisti da effettuare sta assumendo sempre maggiore importanza, anche per la difficoltà nel ripetere l’acquisto in caso di errata valutazione. A queste difficoltà di carattere generale si aggiungono poi, nel settore turistico, le peculiarità del prodotto turistico: l’estrema eterogeneità dell’offerta, l’impossibilità di effettuare la prova prima dell’acquisto e la valutazione soggettiva. Tali peculiarità rendono il prodotto turistico difficile da classificare in griglie di valutazione, per quanto ampie esse possano essere costruite. Da qui l’esigenza dei consumatori di acquisire informazioni provenienti da chi ha già acquistato il prodotto. Peraltro la difficoltà di valutazione interessa anche il venditore, i cui unici strumenti per stimolare l’acquisto sono costituiti dalla sua capacità di rappresentazione del prodotto. Dal punto di vista dell’offerta, quindi, tempismo e informazione mirata sono i fattori chiave per soddisfare la nuova domanda di prodotti turistici. E poiché le tecnologie dell’informazione e della comunicazione (Information and Communication Technology, ICT) sono presenti in ogni momento della nostra vita, siamo diventati più dipendenti dall’acquisizione di informazioni ottenibili mediante un semplice clic di pulsante di un computer o di uno smartphone. Per di più, dal momento che le ICT ci hanno messo a disposizione una serie consistente di applicazioni, che vanno sotto il nome di social media, attraverso cui gli utenti possono scambiarsi informazioni, i potenziali turisti fanno sempre più ricorso a questi nuovi strumenti e modalità di acquisizione delle informazioni. È in questo quadro che matura il crescente uso delle ICT nel settore turistico, che sembra essere il settore in cui il potere delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione sta crescendo di più.

La diffusione della cultura digitale per l'implementazione dello Smart Tourism

Bernacchi, Mauro
2019-01-01

Abstract

In un periodo in cui domina l’incertezza in tutti gli ambiti del pensare e dell’agire umano, l’esigenza dei consumatori di reperire informazioni corrette sugli acquisti da effettuare sta assumendo sempre maggiore importanza, anche per la difficoltà nel ripetere l’acquisto in caso di errata valutazione. A queste difficoltà di carattere generale si aggiungono poi, nel settore turistico, le peculiarità del prodotto turistico: l’estrema eterogeneità dell’offerta, l’impossibilità di effettuare la prova prima dell’acquisto e la valutazione soggettiva. Tali peculiarità rendono il prodotto turistico difficile da classificare in griglie di valutazione, per quanto ampie esse possano essere costruite. Da qui l’esigenza dei consumatori di acquisire informazioni provenienti da chi ha già acquistato il prodotto. Peraltro la difficoltà di valutazione interessa anche il venditore, i cui unici strumenti per stimolare l’acquisto sono costituiti dalla sua capacità di rappresentazione del prodotto. Dal punto di vista dell’offerta, quindi, tempismo e informazione mirata sono i fattori chiave per soddisfare la nuova domanda di prodotti turistici. E poiché le tecnologie dell’informazione e della comunicazione (Information and Communication Technology, ICT) sono presenti in ogni momento della nostra vita, siamo diventati più dipendenti dall’acquisizione di informazioni ottenibili mediante un semplice clic di pulsante di un computer o di uno smartphone. Per di più, dal momento che le ICT ci hanno messo a disposizione una serie consistente di applicazioni, che vanno sotto il nome di social media, attraverso cui gli utenti possono scambiarsi informazioni, i potenziali turisti fanno sempre più ricorso a questi nuovi strumenti e modalità di acquisizione delle informazioni. È in questo quadro che matura il crescente uso delle ICT nel settore turistico, che sembra essere il settore in cui il potere delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione sta crescendo di più.
9788891790699
Smart tourism, turismo, tecnologia dell'informazione e della comunicazione
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
La_diffusione_della_cultura_digitale_per_l'implementazione_dello_Smart_Tourism.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: Creative commons
Dimensione 337.06 kB
Formato Adobe PDF
337.06 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.12071/15842
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact