L'11 settembre ha causato mutamenti strutturali nella politica internazionale? Tali mutamenti richiedono nuove strategie? L'ipotesi del lavoro contenuto nel libro è quella che attribuisce ai fatti del settembre 2001 l'aumento d'importanza del soft power, ossia il potere di indurre gli altri a fare ciò che si vuole stabilendo le priorità; e influenzando le preferenze. Dopo aver trattato, da un punto di vista teorico, il potere della comunicazione nel sistema politico internazionale; il ruolo dei mass media nelle crisi internazionali e la loro influenza sui governi e sulle organizzazioni internazionali; il tema dell’evoluzione del concetto di propaganda, fino al news management; gli effetti relazionali e ambientali dei mass media, in particolare i criteri di notiziabilità e delle routine produttive, nonché l’aumento della visibilità del processo politico e dell’interdipendenza, nel libro è sviluppato un “modello neurale” di politica internazionale atto a valutare l’ipotesi del mutamento strutturale, in termini di soft power, in atto nella politica mondiale contemporanea, come conseguenza degli attentati terroristici e della successiva campagna militare avviata dagli Stati Uniti e i loro alleati, nell’ottobre 2001, in Afghanistan. Sulla base dell’applicazione del modello, quindi delle relazioni che si stabiliscono tra potere mediatico e potere militare, sono infine indicati – nelle conclusioni – alcuni principi strategici utili alle politiche di sicurezza nazionali e internazionali. «Non esito a dire che questo libro sull’argomento, relativamente nuovo soprattutto nel nostro Paese, del soft power potrà essere di grande interesse per tutti coloro che, per mestiere o per necessità, hanno la funzione o l’interesse di gestire i flussi informativi in vista dell’ottenimento di una maggiore sicurezza: responsabili politici e di governo, specialisti degli strumenti di comunicazione di massa, forze dell'rsquo;ordine e comandanti delle operazioni di sostegno alla pace».

Modelli neurali per valutare scenari politici tendenziali

Simon Belli Carlo
2004

Abstract

L'11 settembre ha causato mutamenti strutturali nella politica internazionale? Tali mutamenti richiedono nuove strategie? L'ipotesi del lavoro contenuto nel libro è quella che attribuisce ai fatti del settembre 2001 l'aumento d'importanza del soft power, ossia il potere di indurre gli altri a fare ciò che si vuole stabilendo le priorità; e influenzando le preferenze. Dopo aver trattato, da un punto di vista teorico, il potere della comunicazione nel sistema politico internazionale; il ruolo dei mass media nelle crisi internazionali e la loro influenza sui governi e sulle organizzazioni internazionali; il tema dell’evoluzione del concetto di propaganda, fino al news management; gli effetti relazionali e ambientali dei mass media, in particolare i criteri di notiziabilità e delle routine produttive, nonché l’aumento della visibilità del processo politico e dell’interdipendenza, nel libro è sviluppato un “modello neurale” di politica internazionale atto a valutare l’ipotesi del mutamento strutturale, in termini di soft power, in atto nella politica mondiale contemporanea, come conseguenza degli attentati terroristici e della successiva campagna militare avviata dagli Stati Uniti e i loro alleati, nell’ottobre 2001, in Afghanistan. Sulla base dell’applicazione del modello, quindi delle relazioni che si stabiliscono tra potere mediatico e potere militare, sono infine indicati – nelle conclusioni – alcuni principi strategici utili alle politiche di sicurezza nazionali e internazionali. «Non esito a dire che questo libro sull’argomento, relativamente nuovo soprattutto nel nostro Paese, del soft power potrà essere di grande interesse per tutti coloro che, per mestiere o per necessità, hanno la funzione o l’interesse di gestire i flussi informativi in vista dell’ottenimento di una maggiore sicurezza: responsabili politici e di governo, specialisti degli strumenti di comunicazione di massa, forze dell'rsquo;ordine e comandanti delle operazioni di sostegno alla pace».
8849807813
Relazioni internazionali; Previsione politica
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Modelli neurali per valutare scenari politici tendenziali.pdf

non disponibili

Licenza: Non specificato
Dimensione 1.68 MB
Formato Adobe PDF
1.68 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12071/1499
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact