Trascendentalismo e linguisticità. Il caso di Charles Taylor